Ultimo aggiornamento: 06-07-2016   

"L'ETNA da cima a..fondo" Itinerario naturalistico tra terra e mare Scopri L'ETNA in modo originale in collaborazione con Centro Turismo Ambientale Sicilia

Continua...

MINICROCIERA 1 GIORNO DA CATANIA  A TAORMINA ISOLA BELLA 
da Catania navigando fino alla spettacolare rada di TAORMINA sovrastata dal Monte Tauro  e Isola Bella

Continua...

PATRIZIA MAIORCA E INFINITOMARE AD ACITREZZA Evento Organizzato in collaborazione con AMP ISOLE DEI CICOPI - COMUNE DI ACICASTELLO

Continua...

  
   Registra il tuo indirizzo e-mail per ricevere
   gratuitamente info e news dal Team

VISITA ALL'ISOLA FERDINANDEA..L'Isola che non c'è Escursione a largo del canale di sicilia

Continua...

BANCO DI GRAHAM - ISOLA FERDINANDEA escursione sub  
L'ISOLA CHE NON C'E'
- escursione sub di 1 giorno

Continua...

Discesa sul "VENIERO"  Sommergibile e "sacrario" una immersione nella memoria e nella storia

Continua...

HOME | NEWS

Discesa sul "VENIERO"  Sommergibile e "sacrario"


VISITA AL SOMMERGIBILE "SEBASTIANO VENIERO"RESOCONTO
Finalmente un appuntamento a lungo rimandato si è potuto realizzare ,una splendida giornata di sole, un mare immobile  di un meraviglioso blu cobalto ,un bel gruppo  affiatato  ha fatto da cornice ad una immersione impegnativa, sia sotto il profilo tecnico che emozionale .

Partiti  dalla base di Catania per Marzamemi , dopo una lunga traversata in gommone, accompagnati dall'amico Piero , eccoci in mare aperto, immobile sotto di noi , inutile nascondere la tensione , c'è anche se nascosta tra battute e sorrisi .Una lunga discesa nel blu a -55 ed ecco  apparire l'enorme sagoma del sommergibile Sebastiano Veniero  , lungo 70 metri largo 6  affondato per speronamento dal mercantile Capena  il 25 agosto del 1925  a 10 miglia da Capo Passero , trascinò con sè 48 marinai ed eroi , le cui spoglie riposano all'interno del sommergibile.

Nuvole di anthias lo avvolgono, la visibilità è ottima e consente di vedere il sommergibile in tutta la sua interezza .Drappeggi di reti avvolgono a tratti la parte poppiera e prodiera ,pinneggiando in orizzontale lungo il ponte di coperta, mi assale un senso di sgomento  e tristezza .Affacciandomi al boccaporto della torretta di comando è impossibile non pensare alla tragedia  e ai terribili momenti che si consumarono all'interno di questo enorme sarcofago .La prova di questo sentimento condiviso da tutti noi sub in immersione ,sta nella compostezza e nel "silenzio" che contraddistingue questa immersione rispetto alla normale "euforia" espressa a gesti e esclamazioni "tipiche " nella visita di  un  bel relitto.

Il tempo passa inesorabile, i ns computer  dicono che è ora di rientrare.
Sorvoliamo nuovamente il sommergibile ,ha inizio  la lenta risalita , con me ho un bombolino di ossigeno per la deco finale  a -6 e un'altra bombola prediposta dal bravo Piero assicura a tutto il ns gruppo una deco in ean ,ottima soluzione per una uscita in perfetta forma e meno azoto da smaltire.

Al ritorno il gommone vola sull'acqua immobile,  uno strano silenzio collettivo, nessun commento particolare ,nessun "eccesso",  non vi è dubbio il Veniero ha un suo magnetismo che strega, trasformando una immersione tecnica in un pellegrinaggio alla memoria .Scendi come sub pensando agli aspetti "tecnici"  riemergi portando il ricordo delle sensazioni "rilasciate"  dalle sue spoglie.

La splendida spiaggia color oro di Marzamemi è a vista, tra me e me dico grazie.
Anche oggi  questa splendida passione, mi  ha regalato una emozione anch'essa da "registrare", ma non  sul logbook ..nel cuore!

Francesco (foto e testi)
www.infinitomare.it
Infinitomare di sicilia (FB)                                   

Copyright 2006 - 2011 InfinitoMare.it - Tutti i diritti riservati | Graphic Design Simone Carè